lunedì 4 gennaio 2016

Scusa n. 65 - 'Pronto, il Telefono Rosa?' 'Oui, c'est moi'!

E se vi avessero detto che un giorno sareste diventate referenti locali del Telefono Rosa ci avreste creduto?
Beh,  l'incarico è senza dubbio di tutto rispetto e sulla violenza perpetrata ai danni delle donne c'è ben poco da scherzare.
La vostra sensibilità e il vostro coriaceo senso di appartenenza al gentil sesso hanno reso la vostra scelta di unirvi all'Associazione in questione un vero e proprio must. Sicché, quando vi hanno proposto di dedicare parte del vostro tempo a questa nobile causa, non vi siete tirate indietro, anzi, avete prontamente aderito, dando piena disponibilità a sostenere donne meno fortunate di voi.
E si sa che, trattandosi di abusi e violenze, l'aguzzino non chiede alcun permesso, né tanto meno fissa un appuntamento sulla sua agenda: dovrete essere pronte ad accogliere le richieste di aiuto delle malcapitate a qualsiasi ora del giorno e della notte e, quindi, dovrete farvi carico di continue turnazioni ai centralini del Telefono Rosa.
Nonostante ciò, nulla può fermarvi e la vostra militanza nell'Associazione è cosa fatta: in quattro e quattr'otto siete alle prese con le più sconvolgenti testimonianze di violenza becera che si possa immaginare. Poi, un giorno, vi arriva una telefonata quanto mai singolare: dall'altro capo del telefono una voce in falsetto che, tuttavia, ha un non so che di familiare. Farfuglia qualcosa a proposito di un partner non meglio specificato che non perde occasione per tagliare sistematicamente la corda con scuse al limite della fantascienza e che perpetra a suo danno una violenza psicologica pari per intensità ed effetti a quella fisica. Siete prostrate dalla commozione che quella voce vi suscita, emotivamente coinvolte dalla pena e dall'umiliazione che quella povera anima è costretta a subire giorno dopo giorno... poi, un dubbio terribile vi attanaglia la mente: e se dietro quella messinscena si nascondesse quel broccolo di vostro marito? Neh, non può essere! Oppure sì? Beh, se così fosse, poco male: il genere femminile avrebbe, almeno in parte, reso la pariglia a quello maschile! E voi? Voi siete nientedimeno che le paladine di questa nobile crociata: se sentirete qualcuno per strada chiamare 'Giovanna!', potrete senza esitazione rispondere Oui, c'est moi, Jeanne d'Arc!




11 commenti:

  1. Al telefono rosa ci sei arrivata in solitaria? Hai una notevole fantasia e il tuo lui" è costretto ad adeguarsi. Anche la mia signora al secondo anno di matrimonio tirò fuori un paio di volte la storiella del mal di testa così improvviso e forte che mamma mia proprio non si poteva. E poi col tempo, visto che aveva funzionato, sto mal di testa imperversava. Alla mia reticenza a credervi arrivarono i primi "ma non pensi ad altro tu?". Allora applicai il metodo del professor Tefutt Et Tarifutt, dell'Università dell'Arabia Saudita: "lascia passare il tempo". Me ne stetti buono buono per cinque settimane, quando piagnucolando la signora una notte mi chiese se avessi un'amante. Il mal di testa era improvvisamente scomparso, e per tanto tempo non si fece più vedere.
    Noi uomini siamo dei poveracci nei vostri confronti e dobbiamo studiare la notte per potervi stare dietro. Ciao Silvà.

    RispondiElimina
  2. Effettivamente, dovrebbero riformulare un famoso proverbio in: "L'uomo propone e LA DONNA dispone". Un caro saluto, Vincenzo.

    RispondiElimina
  3. Le tue battute sono assolutamente eccezionali. Venire qui vuol dire passare 10 minuti, un quarto d'ora, deliziati dalla tua geniale ironia tra il dissacrante e l'irriverente.

    RispondiElimina
  4. Questa è proprio la più forte!!!!
    Sei straordinaria!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Staremo a vedere se questa è la più forte! ;) Intanto, bacio alla mia esperta di musica classica preferita!

      Elimina
    2. Intendevo la più forte tra quelle già pubblicate. Per il futuro, non metto limiti alla tua fantasia!!!!!!!!
      Bacione di buona giornata!!!

      Elimina
  5. I dono del burlesco è una delle cose più difficili quando devi mettere nero su bianco..E tu sei superba..Da raccogliere tutto e farne una pellicola ..Ci hai mai pensato!
    ?
    Un applauso!
    Bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, ciccia! Ci penserò mooolto seriamente! Bacio bacio bacio.

      Elimina
  6. Ho letto con piacere il tuo post che trovo veramente ironico e simpaticissimo.
    Un caro saluto

    RispondiElimina