mercoledì 7 ottobre 2015

Scusa n. 48 - La Pavone duetta con la Berti: questa proprio non posso perdermela!

I gusti so' gusti! E questo si sa. Quando, però, è in giro il tour delle due vostre beniamine, Rita Pavone ed Orietta Berti, che addirittura duettano, allora i gusti diventano passioni dalle quali non si può prescindere: costi quel che costi, sarete a quel concerto, con un biglietto in prima fila tra le mani e piene di trepidazione nell'attesa che due giganti (si fa per dire!) della musica italiana anni Sessanta - Settanta calchino il palcoscenico.
Di fronte a cotanta determinazione, cosa può fare il poverino che vi sta accanto? Beh, la probabilità che vi segua in questa folle impresa è generosamente al di sotto dell'unità, se non addirittura inesistente, motivo per cui siete a cavallo: ancora una volta il ganzo è stato aggirato.
Non vi rimane che prenotare il primo aereo per Lugano (ebbene sì, è lì la prima tappa del tour delle tappe!) e prendere il volo!
Bye bye, darling, ma non preoccuparti: Tu sei quello che Come te non c'è nessuno!



3 commenti:

  1. L'oscar per la miglior sceneggiatura. adorabile amica..
    Ma come potrei mai dirlo io..nessuno ci crederebbe...però è un'idea..
    In questo mio periodo di sciroccamenti, forse potrei anche avere successo per scaricare qualche intoppo spiacevole.......
    Bacione enorme!..

    RispondiElimina
  2. Qualunque cosa spiacevole tu stia attraversando, di sicuro passerà... perché dopo la tempesta arriva sempre il sereno! Bacio.

    RispondiElimina
  3. E' un pochino adorabile che lotto contro 'sta tempesta..sembra rasserenarsi e poi ritorna l'uragano...ahahaha
    Ti voglio bene!

    RispondiElimina