sabato 30 maggio 2015

Scusa n. 41 - Prime comunioni in vista: la mia sarà la più ammirata!

Siamo nel pieno del tourbillon delle Prime comunioni e intere famiglie, mamme in prima fila, sono in fibrillazione per questo importante passo della loro prole nella comunità cattolica.
C'è da dire che, come per buona parte delle festività della nostra religione, anche in questo caso si è persa in maniera significativa la pregnanza spirituale dell'evento a favore dell'aspetto meramente consumistico.
Ne consegue che mamme esaltate da ansia di prestazione organizzino la cerimonia in questione alla stregua di un matrimonio principesco, facendone il teatro di improbabili allestimenti al limite del kitsch e, ovviamente, della follia allo stato puro.
Ogni dettaglio viene studiato e concepito in maniera maniacale: nulla deve essere fuori posto, a partire dall'acconciatura e trucco da star della piccola suorina fino alle bomboniere da mille e una notte che farebbero impallidire persino Adnan Khashoggi.
E voi, poveri ingenui, pensate che tutto questo si possa improvvisare da un'ora all'altra? Neanche per sogno: occorre muoversi con almeno due mesi di anticipo se si vuole essere sicure di avere la meglio sulle altre agguerritissime concorrenti. Tutte partecipano, tutte prendono il via al colpo di pistola, ma solo una taglia il traguardo per prima! E' qui che sta la differenza e, in questa corsa per la vittoria, voi, cari uomini, siete solo uno degli ostacoli da saltare, per cui, consiglio da amica, fatevi da parte finché siete ancora in tempo!


2 commenti:

  1. Un post da inquadrare ..
    Troppo bello ..
    Grazie di tutto amica mia!

    RispondiElimina
  2. Grazie a te, cara Nella! Sono finalmente rientrata dalle vacanze e sono pronta a rimettermi all'opera! Un abbraccio.

    RispondiElimina