mercoledì 3 settembre 2014

Scusa n. 9 - Mi vedo grassa!

Questa scusa è da annoverare chiaramente tra quelle collegate all'aspetto fisico. Badate bene, la sottigliezza sta nella sua dicitura, poiché voi non siete grasse, ma vi vedete grasse, il che vuol dire che, anche se siete in perfetta forma fisica, potete ricorrere sempre e comunque a questo espediente. Ciò che dovete rimarcare con l'interlocutore maschile è la vostra percezione circa il vostro aspetto fisico, una percezione talmente invalidante da inibire a 360° la vostra passionalità. La realtà dei fatti non ci interessa un fico secco, ciò che conta è come voi vi vedete. Tutto chiaro fin qui? Bene. Facciamo un passo in avanti. Tenuto conto che dovrete sostenere a spada tratta la vostra tesi per quanto infondata essa possa essere, a giocare un ruolo determinante per il vostro successo sarà la vostra capacità di suggestionare il malcapitato dongiovanni, al punto da convincerlo che voi siete davvero grasse e che a lui le grasse non piacciono neanche un po'. Insomma, vi vengono richieste le abilità di un fine affabulatore, in una performance che è un misto di drammatizzazione, di psicologia, di intuizione e di improvvisazione. Sarete in grado di affrontare la prova? Considerata la posta in gioco e considerato che questa scusa non ha data di scadenza, penso proprio che la Ackermann al vostro cospetto farebbe la figura della dilettante!




Nessun commento:

Posta un commento