lunedì 8 settembre 2014

Scusa n. 11 - Mamma sta male, devo andare da lei!

C'è poco da fare: la mamma è sempre la mamma. Probabilmente nella personalissima classifica di ogni donna, la pole position della figura materna può vacillare solo di fronte alle istanze dei figli, ma è assolutamente scontato che anche stavolta il povero maschio debba accontentarsi delle briciole.
Ecco, allora, servita su un piatto d'argento una nuova scusa cui il malcapitato di turno non potrà opporre che deboli resistenze, ben consapevole dell'iceberg contro cui andrebbe a cozzare se solo tentasse di frapporsi tra madre e figlia.
Naturalmente, non occorre che la poverina sia in punto di morte. Basterà anche un leggero malore, chessò, un'unghia incarnita, un mignolo slogato, una lividura sullo stinco, per poter ricorrere a questo superbo stratagemma.
In questo caso, il vostro seduttore ha davvero poche chance, visto che si ritrova a dover affrontare il Patto d'Acciaio in completa solitudine, privo di qualsivoglia strategia che abbia la pur minima possibilità di aprire un flebile spiraglio nell'inespugnabile sodalizio. Quasi quasi, la cosa migliore che possa fare è prepararsi una bella tisana, infilarsi il pigiama e un paio di babbucce di lana e guardare alla TV un bel film motivante: consiglio vivamente La corazzata Potemkin!


Nessun commento:

Posta un commento